Lascia un commento

Francesco Sfilio su Paganini/Francesco Sfilio about Paganini (1)

Francesco Sfilio su Paganini/Francesco Sfilio about Paganini (1)

Il violinista e maestro Francesco Sfilio, fondatore di una scuola ispirata al metodo paganiniano e studioso dello stesso, si è più volte soffermato sullo stile esecutivo di Paganini, studiandone le peculiarità, a seguire il primo di due estratti contenenti alcune sue considerazioni a riguardo.

“Si dice che egli tenesse la spalla sinistra più alta dell’ altra, ciò che faceva parere più lungo il braccio destro; di qui si arguisce che egli manteneva fermo il violino con la spalla lasciando del tutto libera la mano; anzi abbassando il violino, teneva addirittura il gomito sinistro appoggiato al tronco. E’ impossibile che ciò fosse fatto senza una ragione. Il gomito non poteva venire appoggiato al fianco passivamente per pura comodità, perché in tal modo neutralizzando l’ attività della spalla avrebbe abbandonato il peso del violino verso la mano compromettendo non indifferentemente la sua facilità di movimento, cosa che in Paganini è impossibile ammettere. Senz’ altro allora si può pensare che la ragione di tale posizione fosse di usare il gomito come un puntello di aiuto al sostegno della spalla, per poter esercitare la forza nel braccio in modo da lasciare la mano completamente estranea a qualsiasi funzione di sostegno e assolutamente libera e agile”.
Francesco Sfilio

The violinist and teacher Francesco Sfilio, was founder of a school inspired by Paganini, and researcher about his method; he has often focused on the executive style of Paganini, the following is one of two extracts with some considerations about this topic.

“It is said that he held his left shoulder higher than the other one, this made it seems the right arm longer than the left one; from this we can understand that he was holding the violin with shoulder, leaving the hand completely free; lowering the violin, he held the left elbow resting on the chest. It’ is impossible that this was made without a reason. The elbow was not rested on the hip for comfort, because this act would have left the weight of the violin on the hand, compromising a lot the ease of movement, which Paganini had. Then it’s possible that the reason of this position is to use the elbow as a shore to help supporting the shoulder, to left the hand absolutely free to move it self with agility”.
Francesco Sfilio

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: